Come migliorare le performance della rete di vendita con la realtà virtuale

Come migliorare le performance della rete di vendita con la realtà virtuale

Distributori e rivenditori sono il principale canale di vendita della maggior parte delle aziende strutturate, ma sono molte le difficoltà da fronteggiare nella loro gestione.

 

Molto spesso infatti le reti commerciali sono dislocate in tutto il mondo, necessitano di materiale declinato in base ai “gusti” commerciali locali, distribuiscono svariati marchi e tendono a proporre al cliente ciò che è più facile vendere. Oltre a questo,  più è elevato il numero di distributori di un’azienda, maggiore è la difficoltà di formarli adeguatamente sui prodotti e sugli aspetti su cui è importante fare leva per convincere il cliente che la nostra proposta è davvero ciò di cui avevano bisogno, la migliore delle soluzioni possibili.

 

Le difficoltà aumentano quando i distributori non hanno la possibilità di mostrare il prodotto o il servizio, magari si tratta di un macchinario industriale o di un veicolo troppo grande o di cui si ha esposto solo un campione dell’intera gamma. O ancora, ad esempio, di un servizio per cui è necessario creare una situazione di rischio per farne comprendere l’importanza al cliente (si pensi a chi vende servizi assicurativi piuttosto che dispositivi di sicurezza).


Le stesse problematiche la si ritrovano in fiera.
Per mostrare i propri prodotti al cliente è necessario spesso noleggiare aree espositive molto grandi, altrimenti bisogna rinunciare a portare in fiera parte di ciò che possiamo offrire al cliente. I costi delle partecipazioni sono notevoli, ma ci si va per dare al cliente la possibilità di toccare con mano i propri prodotti. Eppure spesso, anche potendo mostrare dal vivo al cliente ciò che proponiamo, l’interazione che possiamo offrirgli non è completa: egli può vedere il prodotto ma non può ad esempio metterlo in funzione o personalizzarlo a proprio piacimento.

 

Come aiutare quindi i distributori a venderci e permettere sia a loro, che ai nostri venditori, di offrire al cliente un’interazione completa con i nostri prodotti, risparmiando anche sui costi di partecipazione alla fiera?

La realtà virtuale costituisce un modo di presentare e comunicare il prodotto o servizio coinvolgente ma anche e soprattutto efficace. Dotando i nostri distributori di visori di realtà virtuale, li aiuteremo a vendere e saranno anche ben più disposti a proporre al cliente i nostri prodotti. Infatti, un visore di realtà virtuale contenente un’esperienza unica, tradotta in più lingue ed eventualmente declinata a seconda delle esigenze commerciali locali, è a tutti gli effetti un facilitatore della vendita: come vogliamo che il nostro prodotto sia presentato ed i concetti che è importante trasferire al cliente, sono difatti compiti affidati all’esperienza in VR.

 

vrex

Spesso è impossibile per il distributore mostrare al cliente i nostri prodotti. Si pensi a chi rivende veicoli o macchinari industriali, anche multimarca: come può replicare un impianto piuttosto che mostrare una gamma di trattori nel proprio showroom?

La realtà virtuale consente di ricreare, occupando il solo spazio fisico di un visore, un macchinario piuttosto che una gamma di veicoli e di fare interagire con essi il cliente, che potrà virtualmente accendere il macchinario e vederlo in funzione piuttosto che personalizzare il veicolo secondo le proprie esigenze.

Non solo i distributori, anche in fiera sarà possibile mostrare prodotti dalle grandi dimensioni semplicemente per mezzo di un visore. Non sarà dunque più necessario affittare immense aree espositive e soprattutto rinunciare a far toccare con mano al cliente i nostri prodotti, ma anzi, la loro esperienza sarà ben più completa di quella reale: infatti, in fiera non è sempre consentito di interagire al 100% con i macchinari, avviarli e vederli in funzione.

Vuoi saperne di più su come la realtà virtuale può essere utilizzata in supporto alla vendita?

New call-to-action

 

Pubblicato il 23 agosto 2021