Cos'è davvero il Metaverso

Cos'è davvero il Metaverso

Il recente rebranding di Facebook in Meta ha fatto esplodere l’interesse verso il Metaverso ed il mercato sta abbracciando questa rivoluzione, che potrebbe modificare il modo in cui interagiamo con internet. Cerchiamo quindi di capire cos’è il Metaverso e come funziona.

Metaverso: origini del termine

Metaverso è un termine coniato da Neal Stephenson nel libro cyberpunk “Snow Crash” del 1992, l’autore lo descrive come un mondo virtuale condiviso attraverso la rete nel quale, attraverso il proprio avatar, vivere la maggior parte delle esperienze della propria quotidianità.

 

snow-crash-1992

Il rebranding di Facebook in Meta

L'uso del termine Metaverso ha visto una rinascita grazie all'ultimo Facebook Connect, quando Zuckerberg ha annunciato il rebranding della sua azienda in Meta. Questa geniale mossa di marketing ha fatto sì che da quel giorno il termine Metaverso venisse associato a Facebook e al mondo della realtà virtuale, imprimendo nella mente delle persone il messaggio “gli sviluppi di Facebook sono il metaverso”. 

Per maggiori informazioni sul Facebook Connect leggi il nostro articolo sull'argomento: LINK 

Cos'è il Metaverso

Anni fa la nascita di internet ha creato confusione nel grande pubblico ed oggi il concetto di Metaverso sta ripercorrendo lo stesso cammino. Il termine infatti fa riferimento ad un'evoluzione di Internet (per questo si parla anche detto Web 3.0), ovvero una rete composta da mondi virtuali immersivi ed interconnessi, nei quali gli utenti possono utilizzare un avatar per interagire tra loro, lavorare, effettuare acquisti e partecipare a varie attività della vita quotidiana. Il rebranding di Facebook in Meta ha fatto credere al grande pubblico che il Metaverso sia fruito tramite la realtà virtuale, tuttavia questa non è una condizione necessaria. Il Metaverso può essere fruito per mezzo di  pc, smartphone, sistemi di realtà virtuale o aumentata o, in generale, tramite qualunque altro mezzo multimediale.

Per essere precisi, un mondo virtuale può essere davvero definito un Metaverso se connesso alla Blockchain: una tecnologia che permette di svincolarsi dalla censura del web attuale, in quanto i nodi all’interno della blockchain, contenenti i dati e le informazioni scambiati tra gli utenti,  vengono validati direttamente dagli utilizzatori senza passare da un unico nodo principale che filtra i dati alla radice. 

Un gran casino eh? Proviamo ad immaginarlo come un gioco online, al quale possiamo accedere con un avatar da diversi dispositivi, che sia pc, smartphone o visore di realtà virtuale. In questo mondo virtuale possiamo giocare, interagire con le altre persone presenti, acquistare con cryptomoneta oggetti digitali che ci vengono associati tramite un codice univoco (NFT), rivenderli, scambiarli in libertà: ogni transazione è infatti tracciata e validata da un database decentralizzato (la nostra blockchain).

Se espandiamo questo concetto al di là del mondo dei videogiochi è facile comprenderne le potenzialità: la possibilità per le communities digitali di vendere e scambiare servizi in libertà all'interno di mondi tridimensionali sempre più immersivi. 

Nonostante questo lo scopo del Metaverso non è sostituire la realtà, bensì migliorare ed evolvere  la nostra interazione con Internet offrendoci un nuovo modo di connetterci con il resto del mondo. 

metaverso-virale

 

Metaverso: fenomeno virale

La correlazione con tecnologie come la Blockchain e l'associazione con il mondo delle cryptovalute, ha innescato un effetto di scarsità: le persone sono convinte che, avendo perso la possibilità di ottenere enormi profitti con le crypto in passato (vedi il caso dei Bitcoin), potrebbero perdersi i profitti generati da un’altra evoluzione tecnologica e quindi in molti si stanno lanciando in una corsa all'oro senza nessuna strategia e logica, incrementando l'hype intorno all'argomento. In realtà bisogna tenere a mente che "Metaverso" è solo un termine ombrello utile ad identificare l’insieme delle tecnologie che compongono il Web 3.0, che sono attualmente in sviluppo da parte di migliaia di ingegneri nel mondo e che permetteranno un importante balzo tecnologico nel prossimo futuro.

Per investire con successo oggi e mettere le basi per quello che sarà, nel prossimo futuro, il nuovo paradigma tecnologico, sarà sempre più importante avere una visione strategica e di valore, che vada ben oltre il semplice guadagno dato dalla speculazione intorno al termine, e che incontri l'interesse delle communities digitali.

 

New call-to-action

Pubblicato il 5 maggio 2022